martedì 23 dicembre 2014

Recensione "Le cronache di Magnus Bane" di Cassandra Clare, Maureen Johnson, Sarah Rees Brennan

Recensione Le cronache di Magnus Bane di Cassandra Clare, Maureen Johnson e Sarah Rees Brennan


Titolo = Le cronache di Magnus Bane
Titolo originale = The Bane chronicles
Autore = Cassandra Clare, Maureen Johnson e Sarah Rees Brennan
Casa editrice = Mondadori
Prezzo = 18,00
Pagine = 501

Trama = Chi è davvero Magnus Bane? È forse l'individuo misterioso che s'insinua nelle trame della Rivoluzione francese, o lo strampalato europeo che crea scompiglio in un remoto Perù dell'epoca coloniale, o il venditore di alcolici che sfida il proibizionismo nella Manhattan degli anni Venti? E se invece fosse soltanto un giovane alla moda, sempre pronto a scendere in pista nelle discoteche più elettrizzanti nella New York degli anni Settanta? Cassandra Clare ci accompagna attraverso luoghi ed epoche affascinanti alla scoperta dei retroscena più avvincenti del passato di Magnus Bane, eclettico e inafferrabile personaggio che ha vissuto mille vite in una, tutte legate da un filo rosso: la perenne lotta tra la forza dell'amore e quella del destino, a cui nessuno può opporsi, neppure il Sommo Stregone degli Shadowhunters.



La mia recensione = Questo libro racchiude le 10 novelle, inizialmente pubblicate solo in ebook mensilmente, più un racconto inedito non presente negli ebook.
Gli 11 racconti sono: Cosa accadde in Perù - La fuga della regina - Vampiri, scones ed Edmund Herondale - L'erede di mezzanotte - L'origine dell'Hotel Dumort - Alla ricerca di Raphael Santiago - La caduta dell'Hotel Dumort - Un regalo di compleanno per Alec - L'ultima sfida dell'Istituto di New York - Il corso di un amor cortese (e dei primi appuntamenti) - La segreteria telefonica di Magnus Bane.
Quanto amore per queste bellissime novelle <3 Magnus Bane è il mio personaggio preferito di tutta la serie Shadowhunters, sempre della Clare, e leggere questo romanzo è stato un approfondimento in più su questo strabiliante personaggio pieno di avventure.
Premetto che non è stato all'altezza degli altri libri della Clare, ma è stata comunque una lettura piacevole e scorrevole.
Sconsiglio la lettura di questo libro a tutti quelli che non hanno terminato la serie Shadowhunters né la trilogia Shadowhunters. Le Origini perché ci sono molti spoiler.
Oltre al sommo stregone di Brooklyn, in queste undici novelle abbiamo approfondito di più le nostre conoscenze su altri personaggi già incontrati negli altri libri, tipo Camille, Raphael etc...
Ci sono stati racconti più belli degli altri, ma nel complesso le tre scrittrici hanno fatto un ottimo lavoro costruendo 11 avventure su Magnus Bane.
Dunque, direi di iniziare a parlarne ;D

Cosa accadde in Perù: in questa prima novella non abbiamo una vera e propria trama. E' più un'introduzione al personaggio principale, Magnus. Ma comunque è la più divertente, e conosciamo anche due strabilianti amici di Bane: Catarina e Ragnor.
VOTO : 3.5/5

La fuga della regina: ohhhh, quanto amore per questa novella. A mio parere una delle migliori di tutte le cronache. Qui abbiamo Magnus alle prese con una missione: liberare la regina grazie ai suoi poteri magici. La trama è sviluppata brillantemente e conosciamo ancor di più Magnus Bane.
VOTO : 5/5


Vampiri, scones ed Edmund Herondale: in questo terzo racconto si svolgono gli accordi di pace tra Shadowhunters e Nascosti. Molto interessante poiché incontriamo anche Camille, già presente in alcuni altri romanzi della Clare, ed Edmund Herondale.
Dite la verità, vi si è rallegrato l'animo quando avete letto Herondale. Sisi, proprio così: HERONDALE! Vedremo coinvolgere Magnus Bane con Edmund Herondale, padre dell'intrepido personaggio Will di TID.
VOTO : 4.5/5

L'erede di mezzanotte: a mio parere, il migliore di tutte le cronache!! Forse perché rincontriamo Will, Tessa e Jem *.*, forse perché, per la prima volta, conosciamo James, il figlio di Tessa e Will, forse perché la trama è favolosa, non so, ma con questa novella è stato amore a prima lettura.
Questa è sicuramente la novella più emotivamente significativa, con tanto di emozioni e sentimenti in azione.
Per amore si può rinunciare
a tante cose,
ma nessuno dovrebbe mai rinunciare
a se stesso.
VOTO : 5/5

L'origine dell'Hotel Dumort: in questo racconto siamo in un periodo in cui la crisi è maggiore e si fa sentire parecchio. Non mi è piaciuto particolarmente, forse per il periodo storico, ma non mi ha del tutto convinto.
VOTO : 3/5

Alla ricerca di Raphael Santiago: questo si può dire che è collegato al precedente, infatti non è stato nemmeno questo molto stimolante. Forse si è salvato grazie a Raphael nel conoscerlo ancor di più.
VOTO : 3/5

La caduta dell'Hotel Dumort: anche questo, come gli altri due, è stato un pochettino noioso. Qua abbiamo un problema con i vampiri per il fatto che uccidano gli umani lasciando i loro corpi in fin di vita sui marciapiedi.
Brillante l'idea, ma non mi è piaciuto molto.
VOTO : 3/5

Un regalo di compleanno per Alec: bellissimo racconto questo! Qua incontriamo Magnus in dovere di invocare un demone richiesto da una mondana, Caroline. E nel periodo di tempo in cui lui aspetta pazientemente l'arrivo di Caroline, cerca di progettare un bel regalo di compleanno per il suo nuovo moroso, nonché Shadowhunter Lightwood, fratello della bellissima Isabelle, e fratellastro del magnetico Jace.
I sentimenti di Magnus nei confronti di Alec si sentono di più rispetto alle altre storie d'amore avute con altri, mondani o Nascosti. Io l'ho adorata questa novella poiché sono MALEC *-*
VOTO : 4.5/5

L'ultima sfida all'Istituto di New York: in questo racconto torniamo indietro nel tempo, un po prima della novella precedente, e assistiamo allo scontro tra il Circolo, guidato da Valentine, e i Nascosti. Interessante, ma niente di che.
Però il finale di questa novella è bellissimo e merita tantissimo! Non voglio svelarvi nulla, ma vi dico solo Magnus, Tessa, Jocelyn e Clary. Sisi, avete letto bene. Saranno insieme :D
VOTO : 3/5

Il corso di un amor cortese (e dei primi appuntamenti): ohhhh, bellissima questa novella :D a mio parere una delle migliori!
Appunto come dice il titolo, ci sarà il primo appuntamento tra Magnus e Alec. Ma non sarà un appuntamento tra i migliori, infatti si interromperà per un avvenimento di estrema importanza.
VOTO : 5/5

La segreteria telefonica di Magnus Bane: in questa novella di sole 10 pagine assistiamo all'emotivo sentimento di Isabelle nei confronti di suo fratello Alec. L'amore di Isabelle per Alec è così forte, tanto da voler il meglio per il fratello, ma in questa novella Izzy sarà molto rompiscatole nei confronti di Magnus Bane con tutti i messaggi lasciati sul cellulare di quest'ultimo.
Molto divertente quest'ultimo racconto!
VOTO : 5/5


Amo la Clare e tutto ciò che scrive e questo approfondimento è stato ottimo e piacevole.
Adesso aspetto con trepidazione l'uscita del primo romanzo di The Dark Artifices *.*


VOTO FINALE : 
 4 stelle su 5