lunedì 13 luglio 2015

Recommendation Monday #11


E' da tantissimo tempo che devo fare il Recommendation Monday, ma...... okay, vi dico la verità: me lo dimentico!!! Già, shame on me!
Ma adesso me lo sono ricordato, quindi mi perdonate?? :)

Comunque, questa rubrica è stata creata dal blog Una fragola al giorno e consiste nel consigliare un determinato libro in base ad un tema guida formulato dalla ideatrice.
Il tema di questo lunedì è:

Consiglia un libro di cui ami 
particolarmente il titolo



La meccanica del cuore di Mathias Malzieu.
Oltre ad essere uno dei miei libri preferiti, ha anche un titolo che io particolarmente amo. Forse perché ho amato alla follia il libro in sé, ma io trovo un qualcosa di eccezionale nel titolo che nemmeno io so spiegare.
TRAMA: Nella notte più fredda del mondo possono verificarsi strani fenomeni. È il 1874 e in una vecchia casa in cima alla collina più alta di Edimburgo il piccolo Jack nasce con il cuore completamente ghiacciato. La bizzarra levatrice Madeleine, dai più considerata una strega, salverà il neonato applicando al suo cuore difettoso un orologio a cucù. La protesi è tanto ingegnosa quanto fragile e i sentimenti estremi potrebbero risultare fatali. Ma non si può vivere al riparo dalle emozioni e, il giorno del decimo compleanno di Jack, la voce ammaliante di una piccola cantante andalusa fa vibrare il suo cuore come non mai. L'impavido eroe, ormai innamorato, è disposto a tutto per lei. Non lo spaventa la fuga né la violenza, nemmeno un viaggio attraverso mezza Europa fino a Granada alla ricerca dell'incantevole creatura, in compagnia dell'estroso illusionista Georges Méliès. E finalmente, due figure delicate, fuori degli schemi, si incontrano di nuovo e si amano. L'amore è dolce scoperta, ma anche tormento e dolore, e Jack lo sperimenterà ben presto. Intriso di atmosfere che ricordano il miglior cinema di Tim Burton, ritmato da avventure di sapore cavalleresco, una favola e un romanzo di formazione, in cui l'autore, con scrittura lieve ed evocativa, punteggiata di ironia, traccia un'indimenticabile metafora sul sentimento amoroso, ineluttabile nella sua misteriosa complessità.



Cosa ne pensate?
E cosa consigliate voi? :)